giu 27, 2016 - Senza categoria    13 Comments

Nuvole

 

 

 

 

 

 

… E quando ho sognato
Ti ho sognato
Poi mi sveglio
Dimmi che cosa potevo fare?

 Ho dovuto lasciarti andare
Per il sole al tramonto
Ho dovuto lasciarti andare
E trovare un modo per tornare a casa.

[Piccolo estratto tradotto per me significativo-

da Anathema-Untouchable (part one )]

 

 

 

 

 

 

 

 

Sospingimi più in alto che puoi vento ,

fino a toccare con un dito l’infinito dove

arrivare fino alle nuvole sarà un istante.

Dipingi nei miei occhi le sfumature delle

 nubi , che da  lassù sapranno formare .

Lasciami sognare, lasciami incantare 

ancora un pò, in questo cielo turchino ,

ed  intona   per  me melodie  che

raggiungeranno il   Cuore .

Rosy

 

 

 

 

 

Elevate le parole, non il tono della voce.
È la pioggia che fa crescere i fiori, non il tuono.

Jalal al-Din Rumi

giu 24, 2016 - Senza categoria    13 Comments

Ricordi e affetti

 

 

 

Adoro le coccole e non riesco a rinunciarci , sin da bambina crebbi attorniata
dall’Amore grande dei miei genitori , e sono cresciuta con sentimenti e valori
veri pensando di essere circondata da gente sincera che mi ami per quello che
sono. Ruotano attorno alla mia vita persone che danno un senso alla mia esistenza
in primis mio Figlio Davide , molti di loro non ci sono piu’ , e questo mi fa sentire
una sensazione di vuoto in ogni angolo del Cuore dove li avevo delicatamente
custoditi . Gli “Amici” grandissima parola , di veri ed importanti ne ho solo due
ed in questo sono fortunata , non potrei nemmeno pensare di restare senza
di loro. …..E poi c’e’ mio  marito che cerca sempre di capire il mio bisogno
di coccole ,ma non sempre e’ in grado di concepirle come vorrei, la mia e’
sete , lui e’ nato in una famiglia nella periferia  di Napoli ,dove bambini
andavano a scaricare la frutta e verdura al porto e per le coccole non c’era
tempo , e nemmeno era loro usanza farle …
Al contrario mio che sono nata e cresciuta con mio fratello , nonostante la
povertà in cui vivevamo ai tempi , loro ci ubriacavano di coccole , non c’era un
secondo durante la mia giornata in cui non fossi coccolata e mi sentissi amata ,
e adesso questo mi manca da impazzire …..come oggi che mi pervade un po’
di non so se e’ nostalgia o malinconia …
Ho iniziato questo viaggio per ritrovare me stessa.Forse ha ragione quel
qualcuno che quì anni fa mi ha detto che non so nemmeno io dove sto andando.

Non sono rigida  e fredda come a volte voglio apparire, serve come barriera
difensiva,serve per farmi soffrire di meno,alla fine si soffre uguale. Le coccole,
gli abbracci, i baci,le carezze mi fanno stare bene….Mi manca tanto
la Mamma sai …caro diario ,al mattino quando ero a casa con lei , ogni volta
che uscivo e rientravo  Lei mi dava sempre il bacio e spesso mi abbracciava forte
e mi chiamava la sua “rosa.”
Anche con i miei due amici una donna ed un uomo ci abbracciamo forte
perche’ e’ amicizia vera e sincera ,  sin dall’infanzia siamo stati abituati così….
Ed ancora nei miei ricordi , mi aveva regalato una piccola valigia
la mamma , e non me ne separavo mai ,dentro ci mettevo la mia unica
bambolina bionda  , con il vestitino di velluto nero ed il collettino in pizzo
bianco , era bellissima , ne avevo una cura incredibile ,
ci ho passato tutta la mia prima infanzia a giocare con lei , avendo cura
di non farmela rompere da mio fratello che mi faceva sempre i dispetti ….
Poi chissa’ dove e’ finita quando abbiamo cambiato casa , ma
nel frattempo ero cresciuta , e con famiglia cristiana che ci
veniva donata dai salesiani la domenica , per pochi centesimi ,
mi divertivo con le bamboline di carta , le ritagliavo , e avevano anche
i vestitini ,le scarpe,le borsette c’erano tutti gli accessori ,
rigorosamente in carta e coloratissimi…. come ero FELICE.
Ciao caro Diario virtuale , ti ho raccontato un’altra parte della mia
vita e questo mi ha fatto bene sai , mi e’ quasi passata la malinconia ….

Rosy

 

 

giu 20, 2016 - Senza categoria    15 Comments

Ci sono cose …

 

 

“Il y a des choses que je ne dis a Personne Alors…”

 Le fou d’Elsa- Louis Aragon

 

 

 

 

 

… Che non hanno un vero e proprio senso ,

nate semplicemente , dannatamente  ,  per

mettere a disagio il prossimo , anime nere ,

che dopo un’attenta analisi  si ha avuto la

sfortuna di incontrare nel viaggio di vita.

Non te ne puoi liberare(forse) per sempre ,

in quanto hanno mille risorse , nascono e

crescono in parte distruttiva , in parte pura

e gioiosa . Vogliono trovarsi al centro di

ogni attenzione , vogliono primeggiare,

e demolire ogni persona che capisce

che e’ meglio allontanarsene. Il senso

di educazione non sanno cosa sia ,

pensano soltanto a mettere gli altri

in condizione di evitarli e quando

capita questo credetemi ,sembra

un paradosso ma e’ una

“grande Fortuna “farne

a meno .

Rosy

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Di seguito una serie di citazioni a mio avviso molto riflessive .

Impara tutto ciò che ti è possibile dagli errori degli altri.

Non avrai tempo a sufficienza per farli tutti.

(Alfred Sheinwold)

Meliora sunt vulnera diligentis, quam fraudulenta oscula odientis:
Meglio le percosse da chi ti vuol bene che i falsi baci di chi ti vuol male

(Antico Testam. Prov. 27,6)


Mendaci (homini) ne verum quidem dicenti credere solemus:

Non siamo soliti credere al bugiardo anche quando dice il vero.

Mendaci (homini) ne verum quidem dicenti creditur:
Sulla bocca del bugiardo anche la verità è dubbiosa.


Mendacia curta semper habent crura
:
Le bugie hanno le gambe corte.

Pagine:1234567...22»